Arte Fiera 2018: gli eventi di fotografia

La 42esima edizione di Arte Fiera è pronta ad esplodere a Bologna da 2 al 4 febbraio 2018 con un programma che dire ricco è dire poco! Aiuto!

Il secondo anno di direzione da parte di Angela Vettese, si impreziosisce della collaborazione di Lorenzo Balbi, neo direttore del MAMbo, che ridefinisce il programma di ART CITY, proponendo un progetto speciale e una serie di eventi sul linguaggio contemporaneo. La fotografia sarà ovviamente presente in questa maratona artistica e ho provato a selezionare per voi gli eventi, le gallerie e le mostre dedicati per l’occasione. In Fiera ci sarà la sezione PHOTO a cura di Andrea Pertoldeo con una selezione di gallerie specializzate come 29 Arts In Progress, Valeria Bella e Contrasto di Milano, Damiani di Bologna, Galleria 13 di Reggio Emilia, Matèria e Spazio Nuovo di Roma, Metronom di Modena, Mlb Maria Livia Brunelli di  Ferrara – Porto Cervo, Romberg di Latina, Visionquest 4Rosso di Genova e  Xxs Aperto Al Contemporaneo di Palermo. Ritornando in città, avrete l’imbarazzo della scelta tra istallazioni e classiche esposizioni a partire dalla Sala Farnese di Palazzo D’Accursio dove la Galleria MLB Maria Livia Brunelli di Ferrara ospiterà Mario Cresci e nello Spazio Carbonesi, ospiterà le personali di Giuseppe De Mattia proposto da Galleria Matèria e Sanna Kannisto e Rachele Maiastrello  dalla Galleria Metronom di Modena. Entrambi fanno parte della nuova sezione  POLIS/Artworks ovvero installazioni curate da  alcune gallerie presenti in Fiera all’interno di location suggestive.  

Mattia Barbata, Closer 2018

Mattia Barbata, Closer 2018

Il 2 febbraio inaugurerà anche la seconda edizione di Closer | Dentro il Reportage a cura di Witness Journal e Associazione Terzo Tropico in collaborazione con ARCI Bologna negli spazi della QR Photogallery in Via Sant’Isaia 90. In mostra saranno presenti cinque autori selezionati da una open call internazionale: Sulejman Bijedić, Monica Bonacina, Vincenzo Montefinese, Maurizio Di Pietro e Mattia Barbata. Dynamo, la velostazione bolognese, domenica 4 febbraio ospiterà negli spazi immensi dell’ex ghiacciaia Art Market con una selezione di creativi designer tra cui Isabella ed Eleonora. Le due fotografe saranno pronte a stupirvi con ritratti su lastre di alluminio, tecnica di ordine Ottocentesca. Mi incuriosisce anche la mostra La ville Noire di Giovanni Troilio, vincitore nel 2015 del Sony Awards, allestita presso lo Studio PIEDEàTERRE. Atmosfere estreme di corpi e luoghi, simbolo della corruzione della società moderna europea soprattutto quella del Belgio qui presa in esame. Spazio Labò presenterà nei proprio spazi in Strada Maggiore, la terza parte di “Prove di fotografia” che ha visto indagare legami tra il libro di artista classico e contemporaneo. Per Arte Fiera, la mostra Le grand dispositif è curata da Jan Van Der Do vedrà lo spazio trasformarsi in una camera oscura che coinvolgerà i visitatore in prima persona. Palazzo Filicori in zona Belle Arti avrà l’onore di ospitare due grandi eventi: Intimate Interior di Fulvio Bugani in anteprima italiana presso FotoImage e nel sotterraneo con i ragazzi di SottoSuolo con una collettiva tutta da scoprire!

Mari Bastashevsk

Mari Bastashevsk

Non dimenticatevi di Fruit, manifestazione arrivata alla sesta edizione dedicata all’editoria indipendente che dedica alla fotografia, contrariamente allo scorso anno, solo un incontro: Erik Kessel terrà un workshop e una talk sull’errore e la fotografia amatoriale. Un luogo imperdibile che ho scoperto due anni fa è la Galleria Santevincenzidue in zona Cirenaica che ospiterà la mostra collettiva dei finalisti del 2° OFF.LAB Merzbau fotografie – per una totalità dell’arte organizzato dall’Associazione Cultura e Immagine di Savignano sul Rubicone. I curatori dell’evento, ovvero Giulia Marchi, Roberto Baroncini, Mario Beltrambini e Tomas Maggioli, hanno dato il massimo per presentarvi i lavori della fotografa Marisa Cosello, Aischa Gianna Muller, Collettivo Instabile Morelli Mazzesi, Nicoletta Deva Tortone e Vladimir Bertozzi. Allontanandosi appena dal centro, troviamo il MAST che da domani inaugurerà la mostra Photography Grant on industry and work che vedrà esposti i progetti dei 4 vincitori del concorso omonimo. I fotografi in questione sono: Mari Bastashevski, Sara Cwynar, Sohei Nishino  e Cristobal Olivares. La curatela è affidata a Urs Strahel. Parallela ad Arte Fiera inaugurerà in una nuova location di Palazzo Palalvicini, Set Up, fiera d’arte contemporanea indipendente dedicata ad artisti emergenti e il tema sarà l’attesa, interpretata con condizione essenziale per concepire emozioni ed azioni. Per gli appassionati di fotografia, vi indico le gallerie presenti e i relativi artisti presentati:  Bi-Box Art Space di Biella con Olmo Amato, Fundacion Florencio de la Fuente dalla Spagna con Carla Andrade, Project 18 di Napoli con Martina Esposito, PMP Photo Art  con Filippo Prandi, Falcinella Fine Art di Mantova con Emanuela Cerutti, Tiziana Tommei con Enrico Fico ed infine Fucina des artistas da Cuba con Leonardo Salgado.