Benvenuti su “Immaginare dal vero”

immaginare dal vero immg1

Da un po’ di tempo pensavo di aprire un blog per condividere la mia passione e la mia personale visione della fotografia, un mondo fatto di idee, persone e luoghi.

Mi piace osservare e, soprattutto “ascoltare” quello che una fotografia vuole comunicarmi. A parer mio una foto, come qualsiasi altra opera d’arte, non ha bisogno di sentirsi dire se è bella o brutta, è semplicemente uno scambio di quel qualcosa di magico fra te e lei. Niente di più.

Ricordo esattamente quando m’innamorai della fotografia: frequentavo gli ultimi corsi della laurea triennale presso l’Università di Viterbo, era il 2009 e pochi mesi dopo sarei partita per partecipare al progetto Erasmus in Spagna.  Gli studenti che seguivano quel corso non erano molti e il prof. riusciva a coinvolgerci tutti. Il risultato fu un trenta e lode all’esame e la stesura di una tesi di laurea su un gruppo fotografico neorealista dell’Andalucìa. Questo bastò a consacrare definitivamente la mia completa “conversione” all’arte della fotografia.

Sono attratta ed incuriosita da come un apparente e semplice click possa  scatenare in me forti emozioni che a volte non è persino possibile spiegare.

L’esempio più calzante è la mostra su Henri Cartier-Bresson a Verona che visitai nel 2012. Piansi dalla prima all’ultima foto, incredula per aver assistito alla personale del mio fotografo preferito.

La storia, la catalogazione, la conservazione insieme a seminari, mostre, interviste… è incredibile come un’arte possa essere analizzata da infinte prospettive!