ICON #8: Comunicazione e Diritto della fotografia

Penultima settimana di lezione e iniziamo a fare i conti con l’ideazione del progetto personale da presentare a dicembre e le restanti moduli che questo mese ha visto protagonista la comunicazione e il fantastico mondo dell’ufficio stampa. In più abbiamo ripreso ad esplorare la scrittura critica, la video arte e i diritti d’autore.

La settimana si apre con la prima parte delle lezioni tenute dall’Avv. Massimo Stefanutti, fotografo ed esperto nel campo del diritto d’autore della fotografie e della proprietà intellettuale già da molti anni. Tante sono le controversie che appartengono al settore dell’arte contemporanea in generale soprattutto legate al world wilde web. La prima cosa da fare per un buon curatore è quello di conoscere le regole giuridiche che gestiscono rapporti, movimenti e uso delle immagini per controllare e prevenire eventuali problematiche. In realtà la questione è davvero complessa perché sono tanti gli aspetti che ruotano intorno al tema: dalla simbologia del copyright o cortese alla circolazione delle opere ai contratti di proprietà e del diritto d’autore fino ad arrivare al plagio! Non immaginavo innanzitutto che tutta la disciplina del diritto d’autore in Italia ancora si basasse su una legge del 1941 (la n.633) che ad esempio differenzia fotografia semplice, creativa e documentaria e rispettivi diritti di tutela. È assurdo anche l’inesistenza di regole universali che di conseguenza portano ogni Nazione a regolarsi con proprie norme…in poche parole una giungla. Chiederò un ripasso a mia sorella, più esperta di me in questo campo avendo studiato legge e proprietà intellettuale!

Devo confessare che attendevo con ansia il modulo relativo alla comunicazione e ufficio stampa perché curiosa di carpire i segreti del mestiere soprattutto in relazione con il blog. Le grandi aspettative erano dovute anche a chi avrebbe tenuto il workshop, ovvero Flavia Fossa Margutti, per la sua lunga esperienza nel settore. Ha infatti lavorato come redattore di cataloghi di mostre presso la Casa Editrice Electa, poi come Responsabile della Comunicazione del Mart di Trento e Rovereto e attualmente della Biennale di Venezia. Secondo Margutti il segreto del mestiere è fatto di passione verso il settore, la conoscenza di notizie, cariche e dinamiche e tanta determinazione! È importante per una buona comunicazione è anche la fiducia che l’addetto all’ufficio stampa instaura con i suoi interlocutori che vanno dai proprio colleghi agli artisti e alle testate giornalistiche con cui collabori o vorresti collaborare. Un ufficio stampa inoltre deve avere anche tanta creatività e lungimiranza nel trovare la chiave giusta per comunicare in maniera efficace diffondendo contenuti nuovi e autorevoli allo stesso tempo. In questo modo la ricetta di una buona comunicazione è servita! Tocca solo mettersi all’opera per imparare un aspetto fondamentale non solo nel campo dell’arte!



Dopo la comparsata di marzo che aveva già iniziato a farci tremare, torna il modulo di Scrittura Critica con Luca Panaro. Questa volta ci siamo dovute confrontare con la stesura di articolo e diciamo che, per quanto mi riguarda, non è andato benissimo ma c’è sempre da migliorare. Era dai tempi della laurea che non stavo dietro a note, citazioni e abbreviazioni varie ed eventuali quindi è stato un pò uno shock ma ce la faremo! Servirà tanto impegno soprattuto in previsione del progetto personale di fine corso di cui dovremo consegnare oltre all’allestimento, il budget e il piano di comunicazione, il concept e il testo critico di un’infinità di battute. Per quanto mi riguarda, dopo settimane di confusione, credo di aver definito almeno la tematica che molto spesso non vedi ma era sotto al naso, lo spazio c’è e qualche artista pure. Si tratta di definire i dettagli e mi auguro di non dimenticare nulla. Fare tutto da solo non è per niente semplice. Se lavorare in gruppo come fu per la mostra Fuori Fuoco ideata dalla classe, ti aiuta per dividersi la mole delle cose da fare/pensare, questa volta è tutto sulle tue spalle…aiuto! Per il mio progetto mi sarebbe stata di grande aiuto per avere spunti la lezione di Iolanda Ratti sulla Conservazione e tecniche della videoarte ma sono dovuta tornare a Bologna per lavoro. Quasi quasi le scrivo un’email…