Wu Ming 2 + Terraproject = 4

1(2)

Sono trascorsi una decina di giorni dalla terza edizione di Fruit. Self-publishing exhibition che, nella splendida cornice di Palazzo Re Enzo nel cuore di Bologna, ha visto una vera esplosione di editoria e grafica indipendente internazionale. Mostre, convegni e workshop si sono susseguiti nel fine settimana ma ciò che mi è rimasto più nel cuore è stato l’incontro con il collettivo Terraproject Photographers e Wu Ming 2, Un viaggio tra fotografie e racconti.

Il progetto “4”, curato da Renata Ferri e, per la parte grafica, da Ramon Pez , è frutto di un lungo viaggio iniziato nel 2006 alla ricerca di immagini che riuscissero a raccontare l’Italia attraverso i quattro elementi: Aria, Acqua, Terra e Fuoco. Ogni elemento ha immortalato alcune delle problematiche che colpiscono il nostro Paese in maniera del tutto inedita, affiancandosi ad associazioni ambientaliste come Legambiente: l’ inquinamento delle aree industriali, la presenza antropica sulle coste, i luoghi colpiti dal sisma e i vulcani ancora attivi. Le fotografie, di formato quadrato e prive di presenza umana, non indicano l’ autore e hanno uno stile uniforme perché il fare del singolo viene meno a favore del sentire collettivo. Per questo Terraproject ha sentito la necessità di collaborare con Wu Ming che ha curato il testo accanto alle immagini. L’impresa non era semplice, anzi. Si dice infatti che l’immagine “vale più di mille parole” e in questo caso, con delle fotografie così forti, il rischio che il testo sembrasse inutile e ridondante era dietro l’angolo. Invece, sfogliando il cofanetto, fatto da 4 piccoli fascicoli racchiusi in una scatola di cartone di apparente difficile apertura, raggiungo la certezza di una perfetta fusione tra le parti: la fotografia, la scrittura e la grafica.

 

Terraproject è un collettivo di fotografi documentari fondato a Firenze nel 2006 e formato da Michele Borzoni, Simone Donati, Pietro Paolini, Rocco Rorandelli. I loro reportages sono stati esposti in tutto il mondo, pubblicati su note riviste quali Internazionale e TIME, hanno ricevuto importanti premi come il World Press Photo nel 2010 e 2012 e il Canon Prize nel 2010. Wu Ming è un collettivo di scrittori che nasce nel 2000 in seguito a Q, un romanzo storico scritto dai Luther Blisset. Attualmente si fanno promotori di UGO, la Grande Opera Unica che vedrà l’8 dicembre 2015 una giornata di mobilitazione simultanea e molteplice a difesa del nostro territorio. Io ci sarò, e voi?