100 fotografi per Bergamo. Partecipa anche tu alla raccolta fondi di Perimetro

© Lorenzo Zoppolato

Bergamo chiama e la fotografia risponde. Perimetro, magazine di fotografia milanese diretto da Sebastiano Leddi, ha riunito 100 fotografi (e più) per una raccolta fondi a favore del reparto di rianimazione e terapia intensiva dell’Ospedale Papa Giovanni XXII di Bergamo, città maggiormente colpita per l’epidemia di Covid-19.

100 (e più) fotografi per Bergamo

L’iniziativa di solidarietà lanciata da Perimetro è nata in seguito alla richiesta di aiuto da parte di uno dei rianimatori dell’Ospedale Papa Giovanni XXII di Bergamo, testimonianza della drammaticità della situazione attuale. Da lì Perimetro ha chiamato all’appello 100 fotografi che hanno donato una loro immagine a favore dell’iniziativa 100 fotografi per Bergamo acquistabile online al costo simbolico di 100€. La call, lanciata il 27 marzo, ha ricevuto l’adesione talmente alta che, in poche ore (se non minuti) il sito si  andato in tilt rimandendo bloccato per diverse ore. Doveva durare solo una settimana ma in realtà verrà prorogato fino a domenica 5 aprile.

Giovanni De Angelis

© Giovanni De Angelis

L’iniziativa è inoltre in collaborazione dell’ ONG Liveinslums e tutto il ricavato che attualmente ammonta a 350,000€,  servirà ad acquistare specifiche attrezzature valide per supportare l’assistenza medica di malati di Covid-19.

Ci sono autori dei più disparati generi, dalla moda all’architettura, dal ritratto all’arte fino alla musica. Tra i gli autori presenti nel “catalogo della generosità” in elenco ci sono autori che non conoscevo prima, altri largamente noti come Francesco Jodice Maurizio Galimberti, Davide Monteleone, Oliviero Toscani e Paolo Pellegrin.

Accanto a loro mi fa piacere aver avuto modo di conoscerne alcuni Alessandro Cinque, Alessandro Vullo, Piero Percoco (alias therrainbow_is_underestimated) e da Cesura Alex Majoli, Luca Santese, Arianna Arcara, Claudio Majorana, Chiara Fossati, e Gabriele Micalizzi.

Presto si aggiungeranno altri artisti internazionali come Alec Soth, Susan Meiselas, Adam Bromberg, Ed Kashi, Christopher Morris, Ami Vitale, Pep Bonet, Michael Ackerman.

 

 Quarantine Diary

Come dichiara il Manifesto: “Perimetro è un disegno immaginario.”. Infatti lo scopo del magazine è quello di ridisegnare attraverso la fotografia una città, in questo caso Milano, creando una vera e propria comunità che si autoalimenta continuamente.Alla community sono rivolte tutte le rubriche di Perimetro e, a proposito di emergenza coronavirus, si può trovare Quarantine Diary

Piero Percoco

© Piero Percoco

Il format vuole diventare un archivio di progetti realizzati dai fotografi durante la quarantena. E’ una ricerca non semplice perché completamente nuova e personale che vede caratterizzarsi da momenti di solitudine e di calma ma estremamente unici per il contesto in cui si inseriscono. I lavori fino ad ora realizzati sono di: Mattia Balsamini, Francesco Merlini, Maria Clara Macrì, Piotr Niepsuj, Francesco Anselmi, Piero Percoco e Benedetta Ristori.

Benedetta Ristori

© Benedetta Ristori

 

*Le stampe acquistate verranno realizzate e stampate da LINKE lab. Perimetro e Liveinslums detrarranno dalle donazioni i costi di produzione e spedizione che ammontano a 11,50 euro per foto. Le stampe saranno realizzate e spedite non appena il laboratorio riprenderà la sua normale attività. Consegna effettuata da Poste Italiane tramite spedizione standard con consegna prevista tra i 3 e i 30 giorni lavorativi.

Claudio Majorana

© Claudio Majorana

Questa è la la fotografia che voglio, quella che non segue politiche di esclusività (le copie infatti non sono in edizione limitata) e estremamente attuale nei pensieri e nelle azioni e soprattutto capace di fare rete nel momento del bisogno. Chissà come evolverà il progetto, se in un libro o in una mostra magari proprio a Bergamo ma quello che è certo è che quando tutti noi avremo la nostra copia in casa, la guarderemo con orgoglio perché testimonierà il nostro contributo alla causa.


Foto copertina: © Lorenzo Zoppolato