Torna il Sì FEST 2020: IDEE Storie Memorie e Visioni

Il SI FEST Savignano Immagini Festival torna a savignano per la sua 29° edizione dal 18 al 20 settembre 2020 per le giornate inaugurali e le mostre rimarranno visitabili anche il 26 e 27 settembre e 3.4 ottobre. SI FEST 2020 propone un programma ricco di mostre, installazioni, incontri, workshop,  visite guidate e premi. Ogni evento sarà organizzato e gestito nel rispetto delle normative vigenti in tema anti-Covid-19.

Le novità della 29° edizione

Una delle prime novità legate al festival riguarda proprio il tema: abbandonato IDENTIKIT, per questioni logistiche causa covid-19, si è fatto posto IDEE Storie Memorie e Visioni che pone al centro una nuova idea di festival aperto a nuovi spazi, di mostre e di Europa grazie al progetto biennale IDE Recontrucion of identities. Infatti Savignano sul Rubicone, attraverso il SI, ha indagato la nuova identità europea attraverso la fotografia insieme ad altri partern europei quali l’agenzia olandese NOOR, la spagnola Ad Hoc Gestion Cultural e il Copehnagen Photo Festival dalla Danimarca.

© Filippo Venturi – Copenhagen, Sword of Damocles – Copenhagen, 2019

Per 11° edizione il SI FEST OFF cambia veste dando al collettivo Cesura l’onore di presentare il progetto Interludio, un racconto condiviso di sospensione dal reale che abbiamo tutti e tutte vissuto durante la quarantena. A cura di Marco Zanella con le fotografie di Arianna Arcara, Francesco Bellina, Stefania Bosso, Teresa Dalle Carbonare, Maria Elisa Ferraris, Chiara Fossati, Giacomo Liverani, Alex Majoli, Claudio Majorana, Gabriele Micalizzi, Valentina Neri, Andy Rocchelli, Alessandro Sala, Giorgio Salimeni, Luca Santese, Marco P. Valli, Marco Zanella e Alex Zoboli.

Durante i tre fine settimana di festival, il sifest, in collaborazione con l’associazione culturale NESSUNO[press] di Brescia che propone 4 workshop altamente formativi sul reportage, ritratto e , il SI FEST  offre l’occasione di formazione di alto livello grazie a 4 workshop con docenti internazionali: Personal Vision con  Silvia Bigi, Unfamiliar – Trovare l’intimità con Simona Ghizzoni, Meeting Strangers con Giulia Nausicaa Bianchi  e Una questione personale -Oltre la fiction  con Guia Besana. Le iscrizioni stanno per scadere, affrettatevi!

© Simona Ghizzoni

Quest’anno ci sarà spazio anche per i più piccoli con la prima edizione di SI FEST KIDS, un laboratorio a cura di Noemi Varricchio e Anna Magnani dedicato alle bambine e ai bambini dagli 8 agli 11 anni. Divisi in piccoli gruppi, lavoreranno sul concetto di archivio attraverso la produzione di manifesti. Scadenza iscrizioni: 4 settembre 2020.

La sezione dedicata all’editoria indipendente e alle librerie specializzate quest’anno si troverà all’interno di LiFE – Libri, fotografia, editoria, dove tutte le librerie, le case editrici e gli editori indipendenti presenti al Festival potranno organizzare autonomamente piccoli eventi come presentazioni di libri. Partecipano a LiFE: Pazzini Stampatore Editore, Cesura PUBLISH, Danilo Montanari, Postcart Edizioni, osservatoriofotografico, Marmo Libreria, S.T. foto libreria galleria, Obiettivolibri, Gente di fotografia, FIAF e LaPhotoTrouvee.

 

Mostre che raccontano storie, memorie e visioni

La 29 edizione del SI FEST presenta un ricco calendario di mostre, pronta a raccontare la storie delle Icone Parlanti, mostra a cura di Denis Curti: 3 fotografie che parlano al cuore da curatori, critici e fotografi: falcone e borsellino, fiore e maurizio galimberti. A 100 anni dalla nascita del regista riminese Federico fellini, il si fest ospita un’inedita selezione di immagini a cura di Antonio Maraldi di Fotografie di Paul Roland realizzate sul set di 8 e ½ realizzata in collaborazione con il Centro Cinema Città di Cesena. Accanto il racconto del lavoro di aziende come erba vita durante la quarantena di qualche mese fa con fotografie di Andrea Primadei.

Un’importante operazione di riscoperta di foto d’archivio e dei censimenti, custoditi a Savignano sul Rubicone, è stata curata da Federica Muzzarelli nella mostra Le forme del ritratto. Fotografie dall’archivio di Savignano sul Rubicone. Poi ci saranno interventi di arte pubblica curati da Chiara Pirra attingendo dai censimenti realizzati in passato a partire da  RISE U.P. Urban Portrait le cui fotografie sono definite “sono cani sciolti nelle strade della città, animali randagi che ripopolano le piazze e le strade rimaste vuote” e poi Take Away. Grandandoli con fotografie scattate con usa e getta tratte dal progetto Grandangoli (1999-2000). La memoria di Gabriele Basilico rivive grazie alle sue immagini esposte in  SCM GROUP AT WORK! Spazi e processi industriali raccontati da un grande maestro della fotografia a cura di Scm Group.

Il SI FEST parla anche di parlano di Europa grazie al progetto IDE Reconstruction of Identities. Un itinerario visivo nel patrimonio culturale nell’Europa di oggi che al suo interno riunisce tra l’altro i progetti di residenza dei fotografi Filippo Venturi, Marine Gastineau, Martin Thaulow e Sanne De Wilde, progetti locali e la vincitrice del contest Ana Amado con Lideresas. Saranno presenti anche la mostra Ciao Vita Mia di Arianna Arcara e Claudio Majorana (Cesura), vincitori del Premio Pesaresi 2019, realizzato a Librino, quartiere periferico di Catania dove il degrado si scontra con la purezza e l’innocenza dei ragazzi ritratti e Chinese Whispers di Mariagrazia Beruffi, Premio Portfolio 2019: fotografie sussurrate di un mondo, quello orientale, ancora da scoprire e che l’autrice ci aiuta ad immaginare.

 

Premio Pesaresi e Portfolio

Il SI FEST si è da sempre contraddistinto per la grande attenzione rivolta a progetti innovativi di fotografia contemporanea e ne sono prova Il Premio Marco Pesaresi e il Premio Portfolio.Quest’ultimo è dedicato a Werther Colonna, Socio e fondatore dell’Associazione “Savignano Immagini”, scomparso lo scorso ottobre e verrà assegnato al miglior portfolio presentato durante le letture che consiste nella realizzazione di una mostra durante la prossima edizione del SI FEST 2021 e nella pubblicazione del catalogo ad essa connesso, per un valore complessivo di 4.000€, generosamente offerti dalla Famiglia Colonna e dal Gruppo Ivas in ricordo di Werther. Per l’elenco degli/delle esperti/e e le info per le iscrizioni (scadenza 11 settembre) consultare il sito!

© Mariagrazia Beruffi, Ragazza zona residenziale periferia Nanchino, da “Chinese Whispers”, Premio Portfolio 2019

Il premio Marco Pesaresi, arrivato alla 19° edizione, vuole omaggiare la figura del fotografo riminese marco pesaresi premiando un progetto innovativo ed inedito di reportage. Il vincitore o la vincitrice sarà reso noto la sera del 18 settembre e vincerà 5000€ euro per terminare il progetto e la produzione di una mostra nell’edizione 2021. A breve saranno annunciati i finalisti, il vincitore o la vincitrice invece sarà noto la sera 18 settembre.


In copertina: © Marco Pesaresi, BLOOMINGTON, MINNESOTA: THE MALL OF AMERICA.